Primario Amatoriale Due amici per tua moglie amo sentirmi desiderata

Ti amo ma non ti desidero più

Due amici 19020

Gli amori difficili sono caratterizzati da una grande intensità emotiva che manca di solito nelle relazioni più normali. Per questa ragione, anche se il rapporto procura più sofferenza che gioia, chi ne è coinvolto non riesce e spesso non vuole rinunciare a quello che considera un grande amore. Come capire allora se le difficoltà che si sta vivendo con il proprio partner fanno parte delle inevitabili problematiche di coppia che non risparmiano neppure le coppie più affiatate oppure sono il segnale che stiamo vivendo un rapporto dannoso per il nostro benessere psicologico? Le caratteristiche dei rapporti patologici. Ma sebbene il rapporto provochi un elevato grado di sofferenza e di umiliazionichi ne è coinvolto non riesce a porre fine alla relazione. I rapporti patologici hanno una componente ossessiva: anche se il partner fa soffrire, lo si vuole ad ogni costo. Nei rapporti felici i componenti della coppia sanno scambiarsi i ruoli : entrambi danno e prendono a seconda delle circostanze. Oppure se ci sono figli, i coniugi si relazionano tra loro solo come una mamma e un papà e non come una coppia di persone che si amano. Nella coppia si verificano sempre le stesse dinamiche disfunzionali :per esempio, la moglie chiede più intimità e il marito, sentendosi soffocare, scappa.

A qualcuno capita, a molte più persone di quante possiamo immaginare, di alloggiare una doppia vita per brevi oppure lunghi periodi; di trovarsi a gestire una vita coniugale ed una attivitа di coppia segreta. In alcuni casi invece capita di innamorarsi e allungare una relazione con un uomo oppure con una donna non libera. Comprensibilmente sono anche tanti i racconti di chi scopre di aver subito un tradimento ma, in questo articolo, proviamo ad osservare solo un lato della medaglia. Vuole dire sapersi fare da parte in attesa che il adatto amato sia disponibile a donarci alcuni briciola di attenzione.

Il risultato di queste considerazioni equivale ad una scossa elettrica e ad una conseguente ricerca di fuga. In apparenza si guarda con apprensione al cielo che verrà, svalorizzando quello che è già passato; in profondità si caccia semplicemente di aver la possibilità di cambiare le carte e poter abbozzare una nuova partita. Buongiorno è effettuabile che anche una donna abbia una crisi di mezza eta? Mi sembra di legge il suo atteggiamento….. Mia moglie dopo 25 anni tra fidanzamento e matrimonio abbiamo 45 anni ha capito che non è compresa, è messa in un angolo dal mio egocentrismo, sente di essere stata repressa e chiusa dal mio stile e modo di vivere, insomma che individualitа abbia in qualche modo inciso sul suo modo di vivere e assistere le cose, per cui adesso nasce la nuova persona che lei vuole essere di cui io non posso fare piu parte. Abbiamo piu figli tre… speravo fosse una cosa temporanea ma a distanza di 6 mesi di separazione fisica io vivo in altra casa abbiamo avviato le pratiche con gli avvocati per la allontanamento legale, ma lei sembra sempre piu convinta della sua scelta. Abbiamo costruito due sedute di coppia entrambe finite nel sentire solo lei che avvalorava la sua volonta e sicurezza nel separararsi. Accettalo e vai avanti, a chiunque sembra impossibile quando accade.

William Shakespeare. Vale allora la pena di buttarsi in storie simili? La causa direbbe sempre di no? E perché mai sperarci?

Non si è mai troppo vecchi finché si desidera sedurre. Charles Baudelaire. Bensм in tal paesi sembra che il progresso evolutivo si sia arenato in tradizioni secolari che risultano inadeguate se non addirittura in violazione della diritto in tutti gli altri paesi del mondo. La prima cosa che la coppia con differenti età deve aggredire sono i giudizi di tutti,dalle ammonimento di disapprovazione di chi ha una certa confidenza, come familiari e parenti ed amici, sino agli sguardi indagatori e spezzanti dei passanti, gente sconosciuta ma che gode un mondo a criticare gli altri, in tali casi affermo che lo fanno sempre per compensare la infelicità che si portano dentro le loro scelte conformi e banali. Perché in fondo la assortimento di fare qualcosa di diverso dagli altri comporta una buona dose di coraggio e di incoscienza, quello affinché tutti dovremmo avere per scegliere col cuore e farci guidare dalle passioni, non dalle ragioni imposte dalla società e seguite per il timore del giudizio critico degli altri. I pazzi non sono coloro che vivono apertamente, i veri pazzi sono coloro affinché vivono ingabbiati dalle convinzioni e da morali obsolete, superate ma che servono a mantenere il piedistallo di foglio che certi perbenisti costruiscono sotto di sé per non rendersi conto della banalità della loro vita e delle loro scelte.