Primario Incontri Il frutto del peccato da ospitare

Il gran conflitto

Il frutto 23301

Società Perché guardi la pagliuzza che è nell'occhio del tuo fratello e non ti accorgi della trave che è nel tuo occhio? Questo ipocrita è ipocrita perché dimentica di ospitare, sfamare, vestire e visitare coloro che qui ed ora ne avrebbero realmente bisogno. Non cadranno tutti e due in un fosso? Un discepolo non è più del maestro; ma ognuno, che sia ben preparato, sarà come il suo maestro. Perché guardi la pagliuzza che è nell'occhio del tuo fratello e non ti accorgi della trave che è nel tuo occhio? Come puoi dire al tuo fratello: «Fratello, lascia che tolga la pagliuzza che è nel tuo occhio», mentre tu stesso non vedi la trave che è nel tuo occhio? Togli prima la trave dal tuo occhio e allora ci vedrai bene per togliere la pagliuzza dall'occhio del tuo fratello. Non vi è albero buono che produca un frutto cattivo, né vi è d'altronde albero cattivo che produca un frutto buono. Ogni albero infatti si riconosce dal suo frutto: non si raccolgono fichi dagli spini, né si vendemmia uva da un rovo.

Commentario:Ebrei D. Esortazione a coltivare le varie grazie cristiane La sezione pratica della Lettera agli Ebrei prosegue con sei esortazioni concernenti le grazie che il credente deve sviluppare. Ge Quasi chiaramente costoro si trovavano in prigione a causa della loro testimonianza per Cristo. Essi avevano necessità di cibo, vestiti caldi, letture e incoraggiamento. Gli estranei credenti dovevano resistere alla tentazione di salvaguardarsi dalle eventuali conseguenze che una loro visita ai carcerati avrebbe potuto implicare. Dovevano ricordare che, visitando i carcerati, essi visitavano Cristo.