Primario Veduta Intellettuale libertino solo per piacer

I libertini amanti senza limiti

Intellettuale libertino 14701

A cura di D. Fusaro ed E. La corrente libertina si sviluppa con particolare vigore nella Francia dei primi decenni del Seicento Parigi è il centro propulsore di questo movimento culturale e in questo ambiente si accendono polemiche e dibattiti che vedono coinvolti molti filosofi ma anche scrittori e poeticome reazione al tentativo di restaurazione della più rigida ortodossia da parte della Riforma cattolica. In ogni caso, al di là delle varie posizioni assunte dai suoi componenti, il libertinismo tende a propugnare la tolleranza religiosa. Verso la metà del Seicento, invece, tende a prevalere il 2 libertinismo erudito, caratterizzato da una critica razionalistica dai toni più sfumati e concilianti e, soprattutto, da un sodalizio tra il filosofo libertino e il potere politico dal quale ottiene favori e protezione. Questo sconcertante sodalizio viene spesso giustificato machiavellicamente. Anche in Italia ci fu una grande diffusione di scritti e associazioni libertine: il più celebre scrittore e filosofo libertino italiano è il già citato Giulio Cesare Vanini, che afferma la necessità di seguire solamente le leggi di natura. Seduce quindi Carlotta e Maturina, due contadine attirate dalle sue promesse di matrimonio. Inseguito dai fratelli di Elvira, sempre in compagnia di Sganarello, si rifugia in una foresta, dove vuole costringere un povero a bestemmiare.

Definizioni[ modifica modifica wikitesto ] Il cippo ha origine filosofica, indicante il accolito del libertinismo , associato a agnosticismo , edonismo ed epicureismo o ai cirenaici ; poi separatosi come aspetto autonoma nel fautore del libertinaggio: esso che pone l'espressione della propria libertà al di sopra di tutto, aguzzo a dedicarsi ai piaceri del massa in maniera depravata. Un antecedente documentabile, in ogni caso non collegabile all'istante e storicamente al libertinaggio, furono gli adamiti. Ha connotazioni anti-autoritarie, anti-normative e anti-tradizionaliste. Storia[ modifica modifica wikitesto ] Durante il periodo della restaurazione anglosassone si è usato il termine rake derivante dal norreno reikall, vagabondo adeguatamente per indicare la figura del depravato, un giovane uomo attraente e glamour : un aristocratico spensierato e arguto, molto affascinante e sessualmente irresistibile, accordo tipica questa dei cortigiani del maestа Carlo II come John Wilmot altro conte di Rochester , Charles Sedley e Charles Sackville sesto conte di Dorset i quali hanno combinato una modalità di vita libertaria e dai costumi sessuali disinibiti con aspirazioni intellettuali-artistiche e mecenatismo [1] [2] [3]. Giacomo Casanova , celebre libertino del Settecento Il carattere del libertino appartiene addirittura alla commedia di quegli anni, con cui Matrimonio alla moda di John Dryden , Il sincero di William Wycherley e L'uomo alla moda di George Etherege , La scusa delle mogli di Thomas Southerne , Affetto e una bottiglia di George Vanbrugh , Il marito spergiuro di Susannah Centlivre e altre [4]. Uno degli episodi salienti della carriera libertina di Sedley e Sackville è stato colui in cui si sono messi a predicare nudi davanti alla folla dal balcone di una birreria sita a Coventry Garden e simulando un denuncia sessuale tra di loro [5]. Nel , invece, Thomas Wharton, I marchese di Wharton fece irruzione nottetempo in una chiesa compiendovi atti sacrileghi [6].